Google+

Test Bandit 2020 10mt (differenze e miglioramenti)

F-One Bandit 2020
Quest’anno F One ha suddiviso il famoso Bandit in due differenti vele:
• Bandit S: Riprende le linee del classico Bandit, ed è più votato al wave e al freestyle strapless
• Bandit 2020: sempre a partire dalle linee del classico Bandit, apporta numerosi piccoli
cambiamenti che hanno impatti significativi sulle performance e, in generale, sul
comportamento della vela
La misura oggetto del test è, al momento, una 10m ed il modello è il 2020. Il paragone migliore
ritengo che sia il precedente Bandit 2019, oggetto anche lui di una mia recensione.
Le principali differenze si notano subito dopo aver gonfiato la vela: tip molto più pronunciati, un
aspect ratio maggiore, un punto di attacco in più sulle front. F One dichiara che il disegno della vela

è cambiato radicalmente, noi non possiamo non notare differenze, ma la linea di partenza è evidente
che sia comunque quella dell’ottimo Bandit 2019.
Una volta tirata su, è impossibile non notare una diversa gestione del depower: mentre prima il
depower funzionava in modo molto “progressivo”, ovvero si passava facilmente da piena potenza a
total depower, quasi senza dover cazzare la scotta del depower, adesso il depotenziamento avviene
in modo più lineare. Questo si traduce in una serie di vantaggi e svantaggi, riassumibili in una
modulazione molto più precisa della trazione erogata dalla vela a discapito della possibilità di
annullare istantaneamente la vela senza passare attraverso la scotta del depower. Anche la tendenza
al backstall risulta notevolmente inferiore, gli amanti del freestyle sganciato non potranno non
apprezzarlo. Il minore backstall ha un impatto notevole anche nei loop, dove la vela non smette mai
di tirare garantendo un atterraggio più sicuro.


Durante la navigazione abbiamo una vela ancora più stabile rispetto al passato, ma la stabilità è
percepibile anche grazie a una minor sensibilità della vela, ovvero l’input che dovrete dare alla barra
dovrà essere più deciso. Questo per quanto mi riguarda è un plus in tutte le discipline freestyle, dove
sarà più facile tenere la vela ferma in un determinato punto. Nel wave qualcuno potrebbe non
apprezzare la minor sensibilità, ma ritengo sia questione di abitudine, io preferisco dover dare un
input più deciso e che la vela trascuri tutti quei micromovimenti che sono normali, non a caso gli
esperti generalmente posizionano le mani vicine al depower, proprio per non amplificarli.
La sensazione sulla barra rimane invariata: la vela fa sentire bene la sua posizione attraverso un tiro
medio-leggero sulle braccia senza però affaticarle come succede con i C-kite.
F-one sostiene che la vela abbia anche maggior lift ed hangtime, dalle prove effettuate mi sento di
poter confermare il maggior hangtime, dove a tutti gli effetti la nuova gestione del depower e la
maggiore stabilità contribuiscono notevolmente, il lift, già ottimo, non sembra incrementato nella 10
metri se non grazie alla maggior capacità di gestire la sovrainvelatura.
Sì, la 10m 2020 si tiene tranquillamente con un 10//15% del vento in più rispetto a quella dell’anno
precedente, non avendo ancora provato la vela in condizione di limite inferiore, ma in un range di
vento tra i 15 e i 25 nodi, non posso esprimermi sulle sue performance con poco vento. Si riesce a
stare in mare sopra i 20kts anche strapless (peso intorno agli 80kg) anche se chiaramente sarebbe
preferibile scendere di misura.

A questo punto però, per chi come me cerca di adattarsi alle condizioni, quindi praticando freestyle
con acqua piatta e chop e wave non appena si forma un po’ di onda, cosa scegliere? Io, dopo aver
provato a dovere la vela, ho scelto la versione 2020 sia per la 10m che per la 8m, la ritengo una vela
ancora più polivalente del modello precedente, a patto di poter vivere senza il total depower.
C’è da dire che la scelta deriva anche dagli spot che ho modo di frequentare maggiormente, dove le
condizioni wave sono nel 90% dei casi onshore o al limite side-on, costringendomi quindi a una
surfata con vela costantemente attiva.
Diverso il discorso per chi non ha neanche il twintip, a quel punto si perdono quasi tutti i vantaggi
offerti dalla 2020.

Articolo scritto da Saverio

Se vuoi vedere le nostre offerte sul Fone Bandit 2020 clicca qui 

 

 

Condividi nei Social Network questo Articolo

Brands

rrd italian Kitesurf brandLa grande casa di accessori pre la pratica del kitesurf Prolimt mette al primo posto la forma e la tecnologia che è inel suo  DNA .Infatti, si può essere certi che la forma e la tecnologia è alla base di ogni singolo prodotto. Best fit, comfort superiore in combinazione con le più recenti tecnologie e realizzata in materiali di alta qualità dai migliori professionisti qualificati nel mercato delle mute ,trapezi accessori in neoprene ,lycre,ecc.... La Prolimit lavora  costantemente interaggendo con la a squadradi riders  solo su questi gruppi di prodotti con un fuoco intenso e la voglia di fare il meglio sempre!. Il Prolimt  team di progettazione  passa ore in acqua a provare e valutare tutti prodotti .I prodotti prolimit non seguono la moda ma , tutti i  progetti devono essere il miglior prodotto possibile che la prolimit puo' creare  in quel momento.    f-one franch brand kitesurf  KITES  FOR EVERY RIDER AND FOR EVERY RIDING STYLE We have the widest range of kites, packed with innovation and built to last. Each one has been tested and developed with the best riders in the world. 2015: Into the future  While contineuing to strive for the best, creating ever better kites and experiences we felt it was time to revitalize the Peter Lynn brand logo. Nel mese di Marzo 2017   abbiamo introdotto un nuovo marchio nel nostro negozio di attrezzature di Kitesurf on line Kitesurfbuy. Questa decisione è nata perché ci siamo decisi di inserire nel nostro catalogo le  migliori attrezzatura disponibili delkitesurfing . Infatti , i kite  core sono progettati in Germania e non made in China ,questo garantisce  alta qualità del prodotto che essi producono . Solo 3  tipi di kite e 2 cicli di produzione  all'anno. La formazione di base è molto semplice con solo 3 Kite  disponibili e  un tipo di barra .La core kitebording ha creato tre tipi di Acquiloni  2 i freestyle  e Wave (XR4-GTS) e un kite tuttofare (FREE).   OUR PASSION FOR INNOVATION The Airush Kiteboarding Collection fuses our passion for innovation with the demands of the most discerning riders. As always, our focus remains on creating the perfect kiteboarding experience through testing and innovative technical design, while always maintaining our demand for the highest level of craftsmanship.